La ripresa del mercato finanziario svizzero

La ripresa del mercato finanziario svizzero

This post is also available in: Inglese

HAMID-REZA KHOYI MERCATOSVIZZERO – La ripresa dalla crisi sembra essere ancora lunga, ma non per i mercati azionari svizzeri. Mentre molte attività sul territorio devono fare ancora i conti con pochi guadagni, la crescita dei prezzi in borsa sta soltanto salendo. A quanto pare, questo fenomeno riguarda con certezza la Svizzera, ma anche molti altri paesi nel mondo. Questa tendenza non è certamente sfuggita ad esperti ed analisti, come Hamid-Reza Khoyi.

La ripresa dei mercati, dati alla mano

Un presentimento che si è consolidato nei mesi successivi al primo lockdown svizzero: le azioni non hanno lo stesso ritmo del mercato reale. Nel marzo 2020 infatti, le cifre date dallo Swiss Performance Index (SPI), un indice per analizzare l’andamento borsistico elvetico, erano drastiche. Ma lungo tutto l’anno scorso la borsa ha dato pochi cenni di cedimento, crescendo sempre più a eccezione di un calo durante la 2° ondata.

Adesso il punteggio dell’indice ha raggiunto lo stesso numero del periodo di crescita precedente alla pandemia: significa che il mercato finanziario sta uscendo dalla crisi. Non solo, sta riprendendo la crescita che aveva lasciato in sospeso. L’andamento è simile anche nel mercato americano, il quale ha chiuso la performance del 2020 in positivo. Anche in Europa la ripresa finanziaria sta correndo, sebbene non tutti i paesi abbiano raggiunto punteggi maggiori dell’anno precedente.

Perché il mercato finanziario svizzero ha un suo ritmo

Il ritmo del mercato finanziario svizzero è dovuto a diversi fattori. Innanzitutto, il comportamento degli investitori: a marzo hanno agito in balia del panico, credendo che la pandemia causasse un crollo anche nel loro settore. In realtà, la crisi ha agito in modo piuttosto disomogeneo sui mercati, non per forza colpendo a tappeto ogni industria. A questo punto, gli investitori si sono accorti che una parte dell’economia stava proseguendo e di conseguenza hanno concesso di nuovo fiducia al mercato finanziario. Se a questo aggiungiamo le politiche monetarie delle banche centrali, varie ma soprattutto dispendiose, troviamo una formula giusta per la ripresa.

A questo punto non resta che augurarci di vedere una ricrescita di tutti i mercati, sperando che quello azionario agisca positivamente su tutti gli altri. È ciò che si augura anche l’analista commerciale Hamid-Reza Khoyi, notando come la borsa svizzera abbia una tendenza più che positiva.

Per ulteriori informazioni clicca qui.

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-size: initial;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: initial;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 325px;}