Eventi ibridi: il futuro del settore

Eventi ibridi: il futuro del settore

This post is also available in: Inglese

EVENTI IBRIDI – Il progresso è il motore che spinge a evolversi e migliorare. Qualcuno addirittura pensa che un giorno speso senza fare passi avanti è sprecato. A volte il progresso è graduale, altre è repentino tanto da coglierci impreparati. Ultimamente abbiamo sperimentato il secondo tipo, con la pandemia che ci ha costretti ad abituarci velocemente a nuove tecnologie e abitudini. Adesso però dobbiamo cercare di incorporarle nella nostra vita integrandole con quello che già avevamo. Come possiamo fare? Per il settore degli eventi la soluzione c’è già e stiamo parlando degli eventi ibridi.

Partiamo dalle basi: cosa sono gli eventi ibridi

“La categoria è certamente innovativa per il settore, ma è ben lontana dallo stravolgere gli schemi attuali. Infatti gli eventi ibridi sono l’unione della parte “fisica”, quella che conosciamo tutti, fatta di padiglioni e stand, a una parte digitale.”

La parte fisica ci è chiara, perché è quella a cui siamo sempre stati abituati, ma quella digitale? Ne esistono varie versioni. Infatti può essere una semplice riproduzione streaming dell’evento in presenza a cui i partecipanti online posso assistere passivamente, o al massimo commentare live. Oppure si può avere accesso ad un vero e proprio evento virtuale realizzato in 3D. In questo modo grazie alle avanzate tecnologie i partecipanti alla versione web crederanno di essere presenti in toto all’evento. Le esperienze e le emozioni, infatti, diventa esattamente le stesse dell’evento in presenza.

Nuovo coinvolgimento, nuove connessioni, nuove emozioni dati dagli eventi ibridi

La realtà dei fatti è che la realtà non cambierà affatto: l’evento ibrido aggiungerà nuove connessioni e nuove forme di coinvolgimento per il pubblico. Il formato convenzionale rimarrà intatto e si aggiungeranno metodi per connettere altre persone che si trovano distanti dalla sede principale.

I visitatori potranno apprezzare l’evento come hanno sempre fatto mentre nuovi visitatori potranno lasciarsi trascinare dall’entusiasmo della versione virtuale. All’interno di una piattaforma virtuale 3D potranno trovare decine di stand virtuali da cui potranno visitare siti e chattare con gli standisti. Non solo, una piattaforma virtuale 3D permette anche la connessione a webinar e altri servizi digitali. Ognuno di essi sarà ricongiungibile con l’evento fisico per far sì che visitatori e spettatori si sentano un unico pubblico che abbatte le distanze.

I vantaggi degli eventi ibridi sono molteplici

L’arrivo degli eventi ibridi, in conclusione, potrebbe lecitamente farci dubitare sull’esperienza che ci offrono, ma ci sbaglieremmo. Una grande novità che migliora i difetti, ma non peggiora niente. Anzi porta vantaggi anche dal punto di vista della sostenibilità e dell’avvicinamento delle nuove generazioni.

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-size: initial;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: initial;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 325px;}